VILLA FABIO

Villa Fabio è situata nel Comune di ZOCCA e più precisamente nella Frazione e Parrocchia di MONTECORONE, si può osservare Montecorone dal viale dei cipressi guardando verso nord , sul monte spicca la Chiesa intitolata a S. Giustina ( vedere la foto ) . Le informazioni che seguono provengono dall’ archivio di Villa Fabio (dal 1773) e dall’ archivio storico della Parrocchia di Monte Corone che ha documenti risalenti all’ inizio del 1600 . In questa frazione risiedeva la famiglia Poli , il primo maschio registrato era Pompeo presumibilmente nato nel 1500 , seguì poi un Giovanni morto nel 1630 e un Mastro ( o Capomastro costruttore ) Fabius ( N 1623- M 1693 ) . Questo è il primo di altri tre Fabio che seguirono , Questo nome ricorrente si presume che fosse dato ai successori , in considerazione della importanza avuta dal primo . Si ritiene pertanto che il nome dato alla località di “ Casa di Fabbio “ o “ Cà di Fabio “ , che risulta nei documenti successivi , fosse appunto derivato dal primo Fabius che aveva costruito la casa . Tutto quanto sopra porta a dedurre che la costruzione sia datata a metà del 1600 , anche perché nei rogiti si cita spesso “fatto a Cà / Casa di Fabio o Fabbio“:
Il ramo principale della famiglia Poli risulta avere sempre risieduto in questa casa fino al 1961 quando , con l’ultima generazione del ramo primogenito costituita da tre figlie femmine e un solo maschio , il Dott. Silio , che non ebbe figli , il cognome dei Poli residenti a Villa Fabio si estinse . La famiglia Poli era molto facoltosa e nel tempo aveva sempre acquistato altri terreni e proprietà non solo in Montecorone e Samone . Possedeva anche un proprio Oratorio Consacrato e intitolato a S. Giuseppe ( tuttora esistente , posto dalla parte opposta all’ ingresso di Villa Fabio sulla strada provinciale). Nel corso del 1700 e del 1800 la famiglia Poli partecipava alla vita pubblica del territorio , infatti nei vari rogiti reperiti nell’ archivio di Villa Fabio viene nominato Mastro Pompeo , Mastro Fabio , il Sargente (?) Domenico Poli , il perito ingegnere Francesco Poli , il consigliere comunale Bartolomeo Poli.
 
Nel 1961 per successione ereditaria , la parte di proprietà Poli costituita da tre poderi contigui con Villa Fabio passò alla Famiglia Pasini Valerio di Samone , successivamente a suo figlio Renzo e per ulteriore divisione nel 1999 Villa Fabio passò alla sorella di quest’ ultimo Atilde Pasini , che nel 2000 ha restaurato tutta la struttura e rinnovato il parco circostante riportando la Villa al suo attuale stato . Come si può osservare dalla raccolta di Bolli notarili provenienti dai rogiti reperiti nell’ archivio di Villa Fabio , la famiglia Poli effettuava costantemente acquisti allargando la proprietà.
 
Sono altresì riportate alcune porzioni di documenti interessanti dal punto di vista storico e coreografico che documentano come il territorio sia passato dal Ducato di Modena ( Francesco IV ) - Comune di Guiglia - Provincia del Frignano - Parrocchia di Montecorone - Diocesi di Modena al controllo della Dipendenza del Reno sotto il Regno d’Italia di Napoleone Buonaparte , successivamente di nuovo sotto il Ducato di Modena ( Francesco V ) e infine sotto il Regno di Sardegna ( Vittorio Emanuele ) . Risulta poi che quando il Duca di Modena visitava il territorio , soggiornava a Villa Fabio dove aveva una camera a sua disposizione.

Stampa il coupon per avere diritto alla convenzione
RICHIEDI UN PREVENTIVO

Informazioni

41052 P.za Giovanni XXIII , 4

Modena - MO

Condividi


Website

Visita il nostro sito

carlo.fabbri@libero.it

Chiedi un preventivo gratis e senza impegno


Invia

Informazioni


Telefono: 329 - 47.85.339


matrimonio-conlosponsor | p.iva 03995860404
realizzato da WebRimini.com
Login
Visita il nostro Blog